IL SOGNO E LA PACE

Commenti · 130 Visualizzazioni

nessuna notte viene per turbare se non per insegnare.... <br>OPERA E LIRICHE ROSANNA NAPOLI <br>GIUGNO 2020...

 

...e l'uomo che si portava a passo lieve nel buio della notte

illuminato appena dalla luna d'estate, raccogliendo rugiada

dai campi d'oro di grano.....si fermò, e alzò gli occhi !

 

Guardò oltre !

oltre i profili delle case addormentate

oltre i contorni degli alberi

oltre i piani ordinati

 

Quale stella sì bella ne mostrava la strada ?

Quale brezza notturna ne moveva l'ombra ?

 

Fece un giro su se stesso

poi un'altro e un'altro

lasciò libero le mani di toccare quello spazio infinito

 

che strano sogno era quello?

Che strano suono la sua voce aveva, e quella nenia antica

cos'era?

Una preghiera o una benedizione?

La ricorderò domani?

…....e intanto

ogni parola si fece canto, e uno in mille canti,

e TUTTO si fece onde,

ed ogni onda si fece fiume

fiume d'aria fiume di stella fiume di mare

FIUME DI NOTTE

 

...E INFINE OGNI COSA DIVENNE PACE

MENTRE L'ALBA.........

 

è giorno !

ed io passeggio nei campi

i fiori nel grano sono rossi come il sangue

e i colori al tramonto sono rosso e oro

ed io ricordo il sogno...................

 

 

© – Tutti i diritti riservati

I contenuti presenti  sono coperti da Copyright ed altri diritti relativi alla proprietà intellettuale e da tutti i diritti analoghi, pertanto è vietata la copia e la riproduzione dei contenuti (logo, marchi, testo ed immagini inclusi) in qualsiasi modo o forma, anche parziale non autorizzata espressamente dall’autore 

 

 

Commenti